locandierabig-1546.jpg

La locandiera

23 Ottobre 2021 | Teatro Studio Bunker, Torino

via Niccolò Paganini 0/200
ore 21
Regia: Carlo Roncaglia - Genere: Prosa

di Carlo Goldoni

con Lorenzo Bartoli, Chiara Bosco, Enrico Dusio, Gianluca Gambino, Cristina Renda, Giovanna Rossi, Valter Schiavone

e con Paolo Demontis - armonica, loop machine e sonorizzazione

luci e fonica Andrea Cauduro

Biglietti
Promo #invitoateatro: primi 40 biglietti online 
€8 adulti
€5 minori di 30 anni

Intero €15 | ridotto sotto i 30 anni e allievi della scuola €10
Prevendita online su www.oooh.events
ACQUISTA I BIGLIETTI


Prenotazione obbligatoria  

Per prenotare contattaci ai seguenti recapiti

email prenotazioni@accademiadeifolli.com
tel/whatsapp +39 345 6778879

A seguito del decreto legge del 23 luglio 2021, per accedere agli spettacoli è necessario presentare il Green Pass (rilasciato con almeno una dose di vaccino) o un tampone negativo nelle ultime 48 ore o un certificato di fine malattia negli ultimi 6 mesi e un documento d’identità. Le disposizioni non si applicano a minori di 12 anni e a chi è esente sulla base di idonea certificazione medica.

SCHEDA SPETTACOLO


La locandiera è probabilmente uno dei capolavori di Goldoni, un superclassico: un testo dalla geometria perfetta dove i personaggi intrecciano i loro rapporti all'interno di un unico spazio, la locanda di Mirandolina, e tutto avviene nell'arco di un tempo molto ristretto. Questa unità di spazio e di tempo, questa modernissima compattezza formale, combinate alla sorprendente e sempre brillante scrittura scenica di Goldoni, sono la tela su cui dipingeremo un assai poco rassicurante affresco delle miserie umane; i vizi (molti) e le virtù (pochissime) di una società malata e asfittica.

Nascoste tra le pieghe di un meccanismo comico straordinario, dove alla situazione si alternano dialoghi brillanti e trovate geniali, si scorgono tutte le ombre e le aberrazioni dell'uomo.

I personaggi della Locandiera non sono mai positivi; rappresentano, se mai, uno spaccato d'umanità gretto e meschino, la fotografia di una comunità allo sfascio dove ognuno è concentrato unicamente su sé stesso e sul proprio tornaconto personale. È una non-comunità che pure, più o meno forzatamente, è costretta a condividere il tempo e lo spazio.

  • enricodusio.jpg
    Enrico Dusio

    Attore diplomato alla scuola del Teatro Stabile Di Torino, diretta da Luca Ronconi, lavora attivamente dal 1994 interpretando ruoli da primo attor giovane in grandi compagnie come la Pagliai-Gassman, Malfatti, Albertazzi. Nel 1999 diventa doppiatore ed entra a far parte del cast della trasmissione tv “La Melevisione”. Nel 2000 diventa socio fondatore della Compagnia di Musica-Teatro Accademia dei Folli. Partecipa a varie produzioni cinematografiche e televisive. Conduce laboratori teatrali nelle scuole elementari e medie.

  • g-gabino.jpg
    Gianluca Gambino

    Si diploma presso la scuola del Teatro Stabile di Torino, lavora con Mauro Avogadro, con il gruppo di ricerca Archivo Zeta, con sede a Firenze, fondato da Gianluca Guidotti, lavora in Francia con Dominique Pitoiset per il Teatro di Bordeaux, partecipa al Progetto Shakespeare, lavorando con Jean-Cristophe Sais e con Mamadou Dioume, attore di Peter Brook, all’interno delle manifestazioni per le Olimpiadi Invernali 2006, lavora con Luca Ronconi, appare in spot pubblicitari, fictions e films.

  • lorenzo-bartoli-sito.jpg
    Lorenzo Bartoli

    Si diploma alla Scuola per attori del Teatro Stabile di Torino nel 2003. Successivamente frequenta la scuola di perfezionamento “Centro teatrale Santa Cristina” diretta da Luca Ronconi e continua la sua formazione con Jiulie Stanzak, Franco di Francescantonio, Marcel Marceau, Gabriella Bartolomei. Vince “Prova d’attore “ , teatro Tangram Torino. Riceve la menzione speciale per “Giovani Realtà del Teatro”, Accademia Nico Pepe. Recita con registi come L. Ronconi, V. Binasco, C. Rifici, M. Avogadro, D. Pitoiset, H. Brockhaus, W. Le Moli.