big-3485.jpg

MADAME BOVARY

Teatro Studio Bunker, Torino

via Niccolò Paganini 0/200
Regia: Carlo Roncaglia - Genere: Prosa


 Il capolavoro di Flaubert come non lo avete mai visto.
 

con Enrico Dusio, Gianluca Gambino, Giovanna Rossi,  Valter Schiavone

costumi Paola Caterina D'Arienzo

testo Emiliano Poddi

 

Biglietti 

online
intero: €12 + diritti 

ridotto under 30: €9 + diritti

ACQUISTA I BIGLIETTI SU OOOH.EVENTS

in cassa

intero: €15 
ridotto under 30: €12
 

Prenotazione obbligatoria  

Per prenotare contattaci ai seguenti recapiti

email [email protected]
tel/whatsapp +39 345 6778879

 

 


"Madame Bovary c'est moi!" 

In realtà non è affatto sicuro che Gustave Flaubert abbia mai pronunciato questa frase. Quel che è invece certo è che moltissimi anni dopo, quando insegnava in una scuola di Napoli, Domenico Starnone assegnò la lettura di Madame Bovary alla sua classe come compito per l’estate. Ebbene, alla ripresa delle lezioni una ragazzina alzò la mano e chiese a Starnone: “Professò, ma perché mi avete dato da leggere la storia di una cretina?”

Cosa risulta dalla combinazione di queste due frasi? Quella della ragazzina napoletana e quella dello scrittore francese. Be’, di sicuro non che Flaubert fosse un cretino. E allora cos’altro?

Nel tentativo di scoprirlo, abbiamo messo insieme sullo stesso palco Emma Bovary e il suo alter ego, il personaggio e l’autore. A un certo punto arriva anche Charles, ed è normale, trattandosi del legittimo consorte di Emma. Poi però si presenta anche un giovane studente di giurisprudenza, tale Léon, e la situazione si complica. Per non parlare di quando sulla scena irrompe pure Rodolphe, un ricco proprietario terriero, abile seduttore…

PRENOTA LA TUA SERATA!

04-05-2023 | Ore: 21.00 |
05-05-2023 | Ore: 21.00 |
06-05-2023 | Ore: 19.30 |
07-05-2023 | Ore: 17.00 |
  • enricodusio.jpg
    Enrico Dusio

    Attore diplomato alla scuola del Teatro Stabile Di Torino, diretta da Luca Ronconi, lavora attivamente dal 1994 interpretando ruoli da primo attor giovane in grandi compagnie come la Pagliai-Gassman, Malfatti, Albertazzi. Nel 1999 diventa doppiatore ed entra a far parte del cast della trasmissione tv “La Melevisione”. Nel 2000 diventa socio fondatore della Compagnia di Musica-Teatro Accademia dei Folli. Partecipa a varie produzioni cinematografiche e televisive. Conduce laboratori teatrali nelle scuole elementari e medie.

  • g-gabino.jpg
    Gianluca Gambino

    Si diploma presso la scuola del Teatro Stabile di Torino, lavora con Mauro Avogadro, con il gruppo di ricerca Archivo Zeta, con sede a Firenze, fondato da Gianluca Guidotti, lavora in Francia con Dominique Pitoiset per il Teatro di Bordeaux, partecipa al Progetto Shakespeare, lavorando con Jean-Cristophe Sais e con Mamadou Dioume, attore di Peter Brook, all’interno delle manifestazioni per le Olimpiadi Invernali 2006, lavora con Luca Ronconi, appare in spot pubblicitari, fictions e films.

  • g-rossi.jpg
    Giovanna Rossi

    Attrice, speaker e formatrice, nel ’93 consegue il diploma di recitazione presso l’Accademia dei Filodrammatici di Milano. Lavora al Teatro dei Filodrammatici, al Teatro Libero, al Teatro Carcano, al Teatro Stabile di Bolzano, al Teatro della Tosse di Genova. Parallelamente conduce attività  didattica tenendo corsi di recitazione e laboratori di teatro sia per le scuole sia per le aziende. In tv ha lavorato, tra gli altri, per Mediaset nella trasmissione “Candid Camera” e per la Rai nelle serie “La squadra”(Rai3).

  • valter-schiavone.jpg
    Valter Schiavone

    Frequenta la scuola del Piccolo Teatro di Milano fondata da Giorgio Strehler e diretta da Luca Ronconi nel triennio 2005/2008 in qualità  di uditore, nello stesso periodo si diploma come attore presso la scuola di teatro Quelli di Grock di Milano. Perfeziona la sua formazione con i maestri Eugenio Allegri, Nicolaj Karpov, Gabriel Vacis, Elena Serra, J.Edward, Ivana Monti, Danio Manfredini. Ha un sodalizio artistico ormai decennale con Luca Micheletti e la compagnia teatrale I Guitti di Brescia; nel 2010 è diretto da Eugenio Allegri nello spettacolo di commedia dell’arte “Fratelli d’Italia”, in tournée tra Italia e Francia.