TITANIC

Regia: Carlo Roncaglia

LA VERITÀ DEL GHIACCIO

C’erano a bordo due amanti irlandesi in fuga che sognavano di sposarsi oltre oceano, dove la famiglia di lei non avrebbe potuto impedirglielo. C’era un prete con la passione per la fotografia, determinato a immortalare quel viaggio straordinario. C’erano il re del rame e l’inventrice della biancheria sexy, c’erano uno scrittore di successo e un rapitore di bambini, un’attrice famosa e un oscuro spiritista. Si erano imbarcati quattro giorni prima da Southampton e procedevano a una velocità di crociera di 22 nodi circa. Nessuno di loro – nemmeno lo spiritista – poteva prevedere quanto sarebbe accaduto di lì a poco. Quanto al ghiaccio, diverse settimane prima si era staccato dalla Groenlandia. Spinto dalle correnti del Labrador, viaggiava in direzione sud a una velocità di circa 25 miglia marine al giorno. “Sembravano due estranei,” ha scritto Thomas Hardy. La nave e l’iceberg. Eppure erano destinati a incontrarsi, nella notte del 15 aprile 1912.

 

 

Condividi